Terzo passo per una mobilità più sostenibile…

terzo e quarto passo mobilità sostenibile

Terzo passo per una mobilità più sostenibile…

  • Se hai un’automobile di proprietà…

Con una direttiva del 2006 l’Unione europea ha stabilito che per il rilascio delle patenti di guida nazionali tra gli Stati Membri, è opportuna la conoscenza di “regole di utilizzo dei veicoli legate all’ambiente attraverso una guida attenta ai consumi, controllando opportunamente il numero di giri, il cambio delle marce, le frenate e le accelerazioni”.

La guida ecologica è considerata una componente importante della mobilità sostenibile, contribuendo in modo considerevole alla protezione dell’ambiente e alla riduzione dell’inquinamento, oltre che ad un concreto risparmio economico.

  • Ecco sette consigli per una guida ecologica*:

    1. Dopo l’avviamento del motore, è consigliabile partire subito e lentamente, evitando di portare il motore a regimi di rotazione elevati.
    2. Evitare manovre inutili quali colpi di acceleratore quando si è fermi al semaforo o prima di spegnere il motore.
    3. Spegnere il motore in caso di sosta o di fermata.
    4. Selezione delle marce: passare il più presto possibile alla marcia più alta senza spingere il motore ad elevati regimi sui rapporti intermedi.
    5. Velocità del veicolo: il consumo di carburante aumenta esponenzialmente all’aumentare della velocità. Si rende, pertanto, necessario mantenere una velocità moderata e il più possibile uniforme, evitando frenate e riprese superflue che provocano un incremento del consumo di carburante e delle emissioni.
    6. Accelerazione: accelerare bruscamente penalizza notevolmente i consumi e le emissioni. Si consiglia, pertanto, qualora le condizioni di marcia lo consentano, di accelerare con gradualità.
    7. Decelerazione: decelerare, preferibilmente, rilasciando il pedale dell’acceleratore e mantenendo la marcia innestata, facendo attenzione ad evitare il fuori giri per non danneggiare il motore.

*Fonte: Guida 2013 al risparmio di carburanti e alle emissioni di CO2 delle auto, Ministero dello Sviluppo economico, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

 

*Se non hai compilato il Questionario cosa aspetti? Clicca qui!
*Iscriviti alla nostra Newsletter per essere sempre aggiornato!
*Contattaci per qualsiasi segnalazione o per partecipare al progetto!

Mobilità Sostenibile

Invia il messaggio